Montascale installato a Cava de' Tirreni

Montascale a Cava de' Tirreni

Cava de’ Tirreni: la città dei portici

Cava de’ Tirreni è una rinomata città campana situata a nord della provincia di Salerno, distante pochi chilometri tanto dalla costiera amalfitana quanto dal capoluogo di provincia. L’abitato occupa un’ampia vallata che si estende fra le catene montuose dei monti Picentini e dei monti Lattari, le cui cime offrono un gradevole colpo d’occhio sulla valle sottostante. Difatti, il comune di Cava de’ Tirreni è conosciuto con l’appellativo di "Piccola Svizzera" per via della somiglianza sia dal punto di vista paesaggistico sia dal punto di vista economico con il paese elvetico.
Il centro storico si sviluppa tutt’attorno ad un’arteria principale, il corso di Cava de’ Tirreni, molto amato dai turisti e altrettanto caro ai cavesi, sotto i cui portici sono soliti passeggiare, fare shopping e trascorrere le serate in compagnia. I tanti e moderni esercizi commerciali ben si inseriscono all’interno del tessuto urbanistico, creando un piacevole contrasto tra passato e presente. Lo si nota in particolar modo a Borgo Scacciaventi, il quartiere più antico di Cava composto di edifici residenziali di età barocca realizzati tra il XV e il XVIII secolo: percorrendo il corso sotto i suoi magnifici portici si respira un’atmosfera singolare, dal fascino antico, soprattutto di sera quando la luce delle lanterne illumina in modo soffuso i portici.
Sul lato sud del corso si scorge una piazza alberata posta dinanzi al santuario francescano di San Francesco e Sant’Antonio. Come tanti altri edifici di culto, compreso il duomo di Cava, il santuario è andato quasi del tutto distrutto a causa del sisma del 1980 e è stato ricostruito solo di recente. La facciata in tufo e travertino, insieme all’antico portale d’ingresso e alla torre campanaria in piperno grigio, figurano fra gli elementi meglio conservati e di maggior pregio artistico architettonico. Il complesso religioso comprende anche un convento, il quale ospita un’importante biblioteca e uno spazio di esposizione di bellissimi presepi monumentali.
Il centro religioso più famoso di Cava de’ Tirreni è però l’Abbazia territoriale della Santissima Trinità, istituita da un monaco benedettino che nel lontano 1011 qui si ritirò per trascorrervi una vita da eremita. La Badia della Santissima Trinità è innanzitutto un luogo di preghiera, ma è anche un luogo ricco di storia, di cultura e di arte. Infatti, per contemplarne la bellezza è sufficiente accedere all’aula della chiesa, ampia e luminosa, adornata con marmi policromi, affreschi e mosaici settecenteschi, compreso un mosaico che abbellisce l’ambone, entrambi risalenti al XII secolo. Altre opere eccellenti sono rappresentate dalle cappelle e dalle sculture marmoree, dall’organo a canne, dai sarcofagi romani, per finire con il suggestivo chiostro ricavato in una grotta. Va poi ricordato il tesoro custodito nell’archivio abbaziale, un enorme patrimonio culturale composto di migliaia di antiche pergamene, incunaboli e manoscritti delle scienze più disparate.

Spettacolo della Disfida dei Trombonieri

Tra le tradizioni tanto care alla popolazione cavese vi è certamente la Disfida dei Trombonieri. Si tratta di una rievocazione storica della battaglia di Sarno che vide vincitori i cavesi sugli angioini. La manifestazione folkloristica si svolge dapprima per le vie del centro dove sfilano, indossando i tipici costumi dell’epoca, i partecipanti alla competizione: la parata storica viene animata anche dalle evoluzioni acrobatiche di abili sbandieratori. La gara vera e propria ha luogo nello stadio comunale: qui i trombonieri si sfidano in batterie di sparo a colpi di tromboni, un’arma da fuoco simile agli archibugi, antenati del fucile moderno. Una giuria di esperti valuta le prestazioni di ogni rione, assegnando un punteggio più favorevole a coloro i quali dimostrano maggiore velocità nel caricamento dell’arma e maggiore precisione nel colpire il bersaglio. Vince ovviamente la contrada che occupa in classifica la prima posizione.

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici!

Updated on