Le risposte al una serie di domande ricorrenti con informazioni utili circa l’installazione e l’acquisto di impianti elevatori, montascale e ausili con particolare attenzione ai riferimenti normativi connessi. Saremo lieti di fornirti qualsiasi ulteriore spiegazione non contenuta nella presente sezione. Per maggiori approfondimenti visita la sezione "Finanziamenti, Detrazioni, Agevolazioni e Contributi" oppure contattaci.

Cosa prevede la normativa vigente per favorire l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati?

La Legge n. 13 del 1989 stabilisce le modalità per il “superamento e l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati” per garantire la mobilità interna ed esterna al fabbricato alle persone disabili, invalide e anziane e comunque per i soggetti affetti da patologie per le quali risulti impossibile, difficile o pericoloso, ad esempio, salire una scala. Alcune sentenze emesse dalla magistratura hanno rilevato che la legge numero 13 del 1989 si prefigge l’obiettivo di garantire l’accessibilità ai portatori di handicap in tutti gli edifici anche se non vi risiedono e vi si recano occasionalmente; inoltre l’ambito di applicazione può essere esteso anche a soggetti con età superiore ai 65 anni “che abbiano difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età”.

Le delibere condominiali sono valide se approvate dall’assemblea del condominio, in prima o in seconda convocazione, con le maggioranze previste dal secondo e terzo comma dell’articolo 1136 del codice civile. In prima convocazione è necessaria la partecipazione dei condomini che rappresentino i due terzi del valore dell’intero edificio e i due terzi dei componenti del condominio; la delibera richiede i voti della maggioranza dei condomini presenti che costituisca almeno la metà del valore dell’edificio. In seconda convocazione è sufficiente la presenza e il voto di un terzo dei condomini per almeno un terzo del valore dell’edificio.

Nel caso il condomino rifiuti di accettare le delibere assembleari, non intenda sostenere la spesa o non provveda a dare riscontro entro 90 giorni dalla richiesta scritta, il disabile portatore di handicap può provvedere a proprio carico all’installazione di un montascale a poltroncina, di un servoscala a piattaforma, di un ascensore per disabili o di qualsiasi altra struttura o elevatore mobile che possa essere facilmente rimosso quando non più necessario; può inoltre ampliare le porte d’accesso all’edificio come agli ascensori e alle altre parti comuni.

La recente Sentenza 16486/2015 della Corte di Cassazione ha stabilito che, confrontando gli interessi delle parti anche quando vengono ridotti gli spazi comuni e ristretto il passaggio sulle scale condominiali, a prevalere deve essere l'interesse del disabile: le opere necessarie possono essere approvate anche con maggioranza semplice anzichè qualificata. Inoltre bisogna tener conto del principio di solidarietà condominiale secondo il quale, tra i vari interessi, deve essere garantito quello delle persone con disabilità ad avere un normale utilizzo del bene comune (il disagio degli altri condomini viene in questo modo controbilanciato).

Quali tipologie di impianti sono adatte all’adeguamento degli edifici privati?

È possibile installare ascensori, piattaforme elevatrici e miniascensori domestici, montascale a poltroncina e servoscale porta carrozzella. Tuttavia gli interventi attuati non debbono pregiudicare la stabilità o la sicurezza del fabbricato (o alterarne il decoro architettonico) e, in ogni caso, non possono rendere inservibili all’uso o al godimento anche di un solo condomino le parti comuni interessate. Nel caso dell’installazione di un ascensore o di una piattaforma elevatrice che richieda il taglio scale per la costruzione del vano di corsa, generalmente le regolamentazioni comunali fissano la larghezza minima della rampa risultante a 90 cm. salvo alcune eccezioni concesse per i fabbricati situati nei centri storici. I nostri montascale a poltroncina e i servoscala porta carrozzina non costituiscono particolare ingombro sulle scale grazie ad apparecchiature e rotaie di dimensioni ridotte che possono essere facilmente rimosse nell’eventualità che non siano più necessarie; inoltre il passaggio dei montascale e dei servoscala non pregiudica il diritto dei condomini poiché richiede pochi secondi di attesa durante il funzionamento.

Sono previsti contributi e agevolazioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati?

La Legge n. 13 del 1989 ha stabilito un contributo parziale e a fondo perduto al quale accedono gli aventi diritto presentando una domanda presso gli uffici del Comune nel quale si risiede.

I soggetti portatori di menomazioni funzionali permanenti possono usufruire dell’applicazione dell’IVA agevolata al 4% sia per la fornitura di impianti che di ausili.

È possibile secondo l’attuale normativa tributaria detrarre la spesa dalle tasse?

I contribuenti aventi diritto possono portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi riferita all’anno nel quale è stata sostenuta la spesa, a seconda dell’intervento e del prodotto acquistato, dal 19 al 50% dell’importo complessivo.

Cosa bisogna fare per conoscere i prezzi e acquistare i prodotti GGM?

Semplicemente contattaci direttamente e comunicaci le tue necessità. Saremo a tua disposizione per fornirti ulteriori informazioni. Nel caso di impianti ascensori, piattaforme elevatrici e mini-ascensori domestici, montascale a poltroncina e servoscale a piattaforma porta carrozzine, sarà indispensabile fissare un sopralluogo gratuito di un nostro consulente sul posto per il rilievo del luogo di installazione, la valutazione di specifiche esigenze e l’elaborazione di un preventivo preciso e dettagliato. Per moto carrozzine e scooter elettrici, carrelli saliscale e montascale mobili, rampe removibili, sollevatori e traslatori, potrai richiedere una prova gratuita e ricevere direttamente delle offerte vantaggiose.

C’è la possibilità di acquistare i prodotti con comode rate?

Per la nostra Clientela sono disponibili soluzioni di finanziamento personalizzabili. Il nostro consulente Ti proporrà il piano più adatto all’atto dell’acquisto.

L'installazione di un montascale a poltroncina o di un servoscala porta carrozzella richiede opere murarie o costosi lavori elettrici?

Non è necessaria alcuna opera muraria né prima né dopo l’installazione poiché la rotaia viene fissata ai gradini o alle pareti delle scale con specifici tasselli di ancoraggio senza creare scassi o modifiche alle strutture. Per il collegamento elettrico alla rete è sufficiente una normale presa di corrente domestica dotata della messa a terra.

L'installazione di un montascale o di un servoscala necessita la richiesta di permessi o autorizzazioni?

Non è necessario produrre alcuna presentazione di pratiche al Comune relativamente alla concessione di specifici permessi o autorizzazioni, poiché, non essendo previste opere edilizie, è sufficiente una semplice comunicazione di inizio lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Analoga procedura è riferita anche all’installazione e alla modernizzazione di ascensori e piattaforme elevatrici che non richieda opere edili.

Su quale tipologia di scale è possibile installare un nostro montascale o un servoscala?

È praticamente possibile su qualsiasi scala dritta, con variazioni di pendenza, con curve regolari interne ed esterne, con curve speciali ellittiche e a chiocciola, anche alle intemperie con grado di protezione adeguato e resistenza all’azione degli agenti atmosferici. I montascale a poltroncina vengono installati anche su scale strette fino a 68 cm., mentre i servoscala porta carrozzelle non necessitano di scale larghe sia per il ridotto ingombro del veicolo e delle rotaie che per la possibilità di personalizzare e ridurre le dimensioni della pedana.

Quanto tempo occorre per l'installazione di un montascale o di un servoscala?

I nostri tecnici sono addestrati e altamente qualificati. Per questo il montaggio viene generalmente concluso, a seconda del modello e della tipologia, in poche ore e comunque nell’arco della giornata.

Quanto tempo trascorre dalla data d’ordine all’effettiva consegna di un montascale, di un servoscala o di un ausilio?

I prodotti che proponiamo alla Clientela sono costruiti dai maggiori gruppi europei e mondiali che ci consentono di garantire tempi di consegna molto brevi e di migliorare rapidamente la qualità della vita degli utenti con problemi di mobilità. Generalmente i montascale e i servoscala per scala dritta vengono consegnati nelle due / quattro settimane (per le poltroncine) o sei / otto settimane dall’ordine (per le pedane porta carrozzina), mentre per i montascale e i servoscala per scale con curve e variazioni di pendenza, che vengono specificamente progettati e costruiti su misura per seguire fedelmente il percorso della scala, l’attesa varia dalle quattro / sei settimane (per le poltroncine) alle sette / otto settimane dall’ordine (per le pedane porta carrozzella). Per gli ausili è possibile ricevere una consegna immediata per tutti gli articoli che sono solitamente disponibili a magazzino, mentre per quelli che sono specificamente da ordinare l’attesa varia da una a due settimane per apparecchiature standard fino a un massimo di quattro / sei settimane per personalizzazioni particolari.

Cosa succede in caso di interruzione della fornitura di energia elettrica?

I nostri ascensori, le piattaforme elevatrici e i mini-ascensori domestici sono dotati di sistemi automatici di emergenza per il ritorno al piano e l’apertura e lo sblocco delle porte in caso di black out elettrico.

I montascale a poltroncina e i servoscala porta carrozzina sono azionati con batterie ricaricabili ad uso ciclico e alta efficienza grazie alle quali è possibile utilizzare normalmente l’impianto senza percepire alcuna differenza anche in caso di un’improvvisa assenza dell’energia elettrica.

I consumi di energia elettrica sono elevati?

Con avanzati sistemi di avviamento, motori elettrici e organi di trazione di ultima generazione i nostri ascensori richiedono ridotta potenza installata conseguendo un consistente risparmio energetico anche grazie all’introduzione in cabina di corpi illuminanti a led. Le piattaforme elevatrici e i mini ascensori hanno consumi ancora inferiori poiché utilizzano la normale corrente di casa e assorbono quanto un elettrodomestico. I montascale a poltroncina e i servoscala porta carrozzina funzionano con un principio di alta efficienza energetica poiché durante l’utilizzo, essendo alimentati da batterie ricaricabili presenti a bordo, hanno un consumo di corrente pari a zero, mentre in stand-by e ricarica automatica alla fermata hanno un assorbimento estremamente ridotto paragonabile ad una lampadina accesa per pochi minuti.

Che tipo di manutenzione è prevista dalle norme vigenti?

Per gli ascensori il D.P.R. n. 162 del 1999 prescrive un programma di visite di controllo e manutenzione periodica con cadenza adeguata allo stato di usura, alla frequenza d’uso e al luogo di installazione; generalmente per un condominio o un edificio pubblico è consigliata la manutenzione mensile eseguita da personale tecnico abilitato che ne verifica la corretta funzionalità e che provvede alla verifica semestrale di tutti i dispositivi di sicurezza. Conformemente alla direttiva macchine 2006/42/CE le piattaforme elevatrici e i miniascensori domestici possono essere manutenuti con cadenze bimestrali, trimestrali, semestrali o annue con soluzioni personalizzate; invece per i montascale a poltroncina e i servoscala portacarrozzella è sufficiente anche un singola manutenzione all’anno. Aderendo ai nostri programmi di manutenzione periodica potrai ottenere specifici vantaggi compresa la possibilità di estendere ulteriormente la garanzia.

Cosa sono i montascale?

I montascale sono la migliore soluzione per salire e scendere le scale di casa e recarsi da un piano all’altro proprio come in ascensore. Sono maggiormente dedicati a trasportare sulle scale anziani, invalidi e disabili che quotidianamente hanno difficoltà a superare gli ostacoli nella propria abitazione.

Molte persone ne usufruiscono per svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età o più semplicemente per maggiore comodità e sicurezza nella vita quotidiana pur non avendo gravi handicap e limitazioni di movimento, poiché i montascale sono il migliore strumento per prevenire gravi incidenti domestici ed evitare pericolose cadute.

I montascale hanno un binario che segue l’andamento delle scale e un veicolo che contiene il motore elettrico; i montascale a poltroncina sono costruiti per trasportare una persona comodamente seduta o parzialmente in piedi, mentre i montascale a piattaforma sono dedicati al trasporto di un disabile su carrozzina, di una persona in piedi oppure seduta su un sedile ribaltabile.

Cosa sono i servoscala per disabili?

Il servoscale a piattaforma porta carrozzella a piattaforma è l’ausilio indispensabile per trasportare sulle scale disabili su carrozzina, invalidi e anziani superando gli ostacoli e le barriere architettoniche presenti nelle abitazioni e negli edifici pubblici e privati.

I servoscala porta carrozzella sono la soluzione alle quotidiane problematiche di mobilità che troppo spesso non consentono alle persone disabili e ai portatori di handicap su sedia a rotelle di ottenere una piena integrazione alla vita sociale e la partecipazione allo svolgimento di attività scolastiche, lavorative e di ricreazione. Analogamente ai montascale i servoscala hanno un binario costruito per seguire l’evoluzione delle scale e un veicolo realizzato con una piattaforma ribaltabile; la piattaforma servoscala è dedicata al trasporto di un disabile su carrozzina; la pedana servoscala può trasportare una persona in piedi o seduta su un sedile pieghevole.

Cosa sono gli ausili?

Gli ausili per disabili e anziani sono un insieme di strumenti e apparecchiature che non hanno scopo clinico e che sono utilizzati nella vita quotidiana per aiutare le persone che hanno problemi di mobilità permanenti o temporanei e ridotte o impedite capacità motorie dovute a condizioni di handicap, disabilità, invalidità, età avanzata, patologie degenerative, eventi traumatici, incidenti.

I disabili e i portatori di handicap sono costretti a pesanti limitazioni nei movimenti causate da menomazioni e malformazioni presenti dalla nascita, da patologie gravi come la distrofia muscolare, la sclerosi multipla, la sclerosi laterale amiotrofica SLA e inoltre da lesioni del midollo spinale che determinano la paraplegia e la tetraplegia.

Nelle persone in età avanzata si manifestano con maggiore incidenza disturbi sensoriali dovuti all’invecchiamento, malattie cardio vascolari aggravate dal diabete, condizioni di demenza associate al morbo di alzheimer e al morbo di parkinson, patologie cerebrali quali l’ictus e le ischemie.

Mettiamo pertanto a disposizione della nostra Clientela ausili quali le carrozzelle e gli scooter elettrici, i carrelli saliscale e i montascale cingolati, le rampe mobili, i sollevatori e i traslatori; tutti i nostri ausili sono progettati dedicando la massima attenzione alla loro ergonomia, sicurezza e semplicità d’uso e vengono realizzati esclusivamente con componenti e materiali di ottima qualità.

La Clientela rivolgendosi alla GGM s.r.l. può facilmente risolvere le problematiche di mobilità abbinando l’acquisto di uno scooter elettrico e di una motocarrozzella ai montascale, ai servoscale, alle piattaforme elevatrici e agli ascensori per una “vita senza barriere”.

Cosa sono le piattaforme elevatrici e i miniascensori domestici?

Le piattaforme elevatrici sono degli elevatori verticali conformi alla direttiva macchine 2006/42/CE adatti sia per superare piccoli dislivelli che per gli spostamenti su persi piani proprio come in ascensore. Le piattaforme mobili per corse brevi sono realizzate con o senza vano e vengono installate per superare le barriere architettoniche esistenti negli edifici pubblici e privati come elevatori per disabili su sedia a rotelle e carrozzelle elettriche.

I mini-ascensori domestici (home lift) sono un’ottima alternativa agli ascensori tradizionali grazie a dimensioni di ingombro minime, testata e fossa di battuta ridotte, consumo di energia elettrica paragonabile a quello di un normale elettrodomestico.

Cosa sono gli ascensori?

Gli ascensori sono il mezzo di trasporto verticale per persone e cose più comune e diffuso. Generalmente si suddividono in ascensori elettrici a funi, ascensori oleodinamici, ascensori panoramici e ascensori senza locale macchina. L’Italia annovera sia il maggior numero di impianti in esercizio che il primato nelle nuove installazioni annue rispetto alle altre nazioni europee. Gli ascensori di nuova costruzione vengono progettati e realizzati in conformità alle direttive EN 81-28, EN 81-70, EN 81-80 e 95/16/CE, al D.P.R. n. 162 del 1999. Le normative Italiane e le direttive della Comunità Economica Europea stabiliscono che gli ascensori installati nei nuovi edifici debbano garantire l’accessibilità alle persone disabili su sedia a rotelle e carrozzelle elettriche su tutti i livelli; le disposizioni riguardano particolarmente le dimensioni interne delle cabine e delle porte automatiche di accesso, la precisione del livellamento ai piani, la posizione e la tipologia dei tasti e delle segnalazioni, i dispositivi di allarme e di comunicazione.

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici!

Updated on